Corruzione

DiGiancarlo Di Marco

Corruzione

E ancora a dire la mia, oggi sulla corruzione.
In Messico, dove vivo, tutti si lamentano della corruzione, anche gli italiani che vivono qua.
E le osservazioni che vengono sollevate riguardano per lo più due casistiche: 1) il potente di turno che in virtù della sua posizione può arraffare tutto ciò che vuole arricchendo sé e la sua famiglia (spesso estesa) e 2) il poliziotto di turno che si lascia corrompere per (l'equivalente di...) pochi euro e che ti lascia guidare ubriaco o non ti multa per divieti vari.
Tutto giusto, la corruzione c'è e si vede!
E tuttavia...
 
Mi preoccupa infinitamente di più la corruzione italiana, che non si vede.
Quella che ti fa pagare il 22% di IVA che presto sarà il 23%.
Quella che ti impone la minimum tax per cui anche se non fatturi paghi lo stesso le tasse.
Quella che ti toglie (mediamente) metà dei tuoi guadagni con le tasse.
Quella che oltre a dimezzarti lo stipendio con le tasse ti lascia di fatto anche senza i servizi più elementari.
Quella che non le interessa migliorare i servizi perché è in combutta con i servizi privati.
Quella mascherata da istituzioni e regole e leggi statali-regionali-provinciali-comunali.
Quella che crea, consolida e blinda corporazioni varie.
Quella che istituzionalizza l'influenza degli interessi privati nella legislazione del paese.
Quella che pensa solo a se stessa e non ti lascia fare la tua vita.
 
Messico.
Allestisci un carretto per vendere spremute d'arancia per strada.
Investimento: costo di allestimento del carretto.
Costi di esercizio: acquisto di arance.
Utili: ricavo delle vendite delle spremute meno costo di acquisto delle arance.
Corruzione: più o meno mensilmente passa "qualcuno" a ritirare la tangentina d'obbligo.
 
Italia.
Allestisci un carretto per vendere spremute d'arancia per strada.
Investimento: costo di allestimento del carretto.
Costi di esercizio: acquisto di arance.
Utili: ricavo delle vendite delle spremute meno costo di acquisto delle arance.
Corruzione:
  1. Corso di manipolazione di alimenti... Esatto, come se stessi aprendo un ristorante! Tagliare a metà un'arancia e spremerla è, per la legge italiana, lo stesso che sfilettare un pesce-palla e servirlo crudo! Importo: 700EUR.
  2. Licenza commerciale... Esatto, come se stessi aprendo un locale! Importo: (più o meno) 10.000EUR.
  3. Occupazione di suolo pubblico...
  4. Verifiche ASL...
  5. Denunce del bar dietro l'angolo (gli togli mercato)...
  6. Altre verifiche ASL "mandate" dal proprietario del bar dietro l'angolo...
  7. Colui che ha il potere di mettere il bastone fra le ruote della tua attività, che arriva e poiché fa caldo ed ha sete gentilmente "ti chiede" una spremuta che tu gentilmente "gli doni"...
  8. Varie ed eventuali...

E' giusto come funziona in Messico? No. Ed è evidentemente e palesemente un sistema corrotto.
Ma ti lascia vivere!

Fino a che punto è doveroso anteporre la giustizia alla possibilità per la gente di sopravvivere?

Info sull'autore

Giancarlo Di Marco administrator

Docente universitario di disegno e fabbricazione digitale, sia in corsi di laurea che in specializzazioni e master. Iscritto dal 2017 al sistema nazionale di ricerca scientifica e tecnologica messicano (Conacyt), svolge attività di ricerca sull'innovazione nell'educazione.